Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si tratta di cookies tecnici per migliorare la tua esperienza di navigazione e non raccolgono dati sensibili.

Patente Nautica e Disabilità T.E.L. ’11

09 Nov Patente Nautica e Disabilità T.E.L. ’11

 

Patente Nautica e Disabilità

Oggi abbiamo partecipato alla Conferenza:

T.E.L.’11

Conference on Technology-Enhanced Learning

9 Novembre 2011
Università degli Studi di Milano

Il nostro intervento verterà sulle possibilità date dal e-learnig per l’insegnamento della Patente Nautica a diversamente abili.
Ecco un sunto dell’intervento

Premesse 

La patente Nautica

La Patente Nautica è un documento di abilitazione al comando di imbarcazioni da diporto rilasciato dalle autorità competenti italiane, Capitanerie di Porto e Uffici di Motorizzazione Civile. Ma la dicitura Diporto non deve trarci in inganno. Questo documento è indispensabile anche per coloro che vogliano svolgere attività professionali utilizzando imbarcazioni, adibite si al diporto, ma che possono essere registrate ad uso commerciale. Si evince quindi quanto il conseguimento di detta abilitazione sia interessante come sbocco professionale proprio in questi momenti di crisi, a vantaggio di nuove forme di impiego.

La Patente Nautica per diversamente abili.

Grazie al Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 29 luglio 2008, n. 146,  è stata istituita la patente nautica di tipo “c” che

Le patenti di categoria C sono rilasciate esclusivamente a soggetti portatori delle patologie indicate nell’allegato I al decreto, ma questo non significa che le persone con disabilità non possano ottenere anche le patenti di categoria A oppure B. ”.

LINK

ALLEGATO I (articolo 27)

REQUISITI DI IDONEITA’

PARAGRAFO 1
MALATTIE INVALIDANTI E CONDIZIONI DI COMPATIBILITA’ PER IL RILASCIO O IL RINNOVO DELLE PATENTI NAUTICHE

LINK

Quindi è possibile, per un diversamente abile che abbia le caratteristiche descritte, portare un’imbarcazione con l’ausilio della presenza a bordo, costante durante le navigazioni, di una persona, non necessariamente con approfondita conoscenza nautica, che sopperisca alla disabilità del Comandante.

Da una circolare emessa ad uso degli Uffici delle Commissioni Mediche Provinciali, organismi designati per le visite mediche di abilitazione, si evince altresì l’ampia discrezionalità di rilascio della Patente anche di tipo A e B – Patenti Nautiche tradizionali.
Nota: A tutt’oggi non è chiaro se la Patente Nautica di Tipo C sia utilizzabile a scopi professionali. Certo sarebbe auspicabile.

Difficoltà logistiche di apprendimento

Ciò detto è facile capire che le scuole nautiche dovrebbero attrezzarsi per poter svolgere lezioni di preparazione all’esame adeguate alle necessità dei diversamente abili. Oggi ciò non è sempre possibile. Le regole che riguardano gli spazi fruibili da parte degli allievi delle scuole, necessarie ad ottenere l’autorizzazione dalle Provincie di appartenenza a svolgere attività di Scuola Nautica, non prevedono purtroppo i requisiti di accessibilità utili allo scopo.

Questa situazione rende molto difficile all’allievo diversamente abile il seguire le lezioni normalmente, come chiunque potrebbe fare attraverso un corso tenuto nella scuola nautica più vicina e più comoda. Quindi, di fatto, un diversamente abile è impossibilitato ad avere una formazione adeguata, nella quasi totalità dei casi, inficiando notevolmente l’esito del esame finale. Certo è possibile presentarsi da privatista… ma se esistono le Scuole Nautiche, qualcosa serviranno.

PROGETTO DI E-LEARNING per la PATENTE NAUTICA

Grazie ad una collaborazione tra Vivere la Vela s.r.l., il laboratorio del Prof. Giorgio Valle dell’Università degli studi di Milano e con la supervisione del Ministero dei Trasporti, ministero competente, si sta sviluppando un sistema di Teledidattica che ha le seguenti caratteristiche:

  • Fruibilità delle lezione on-line in diretta
    L’allievo, ad orario prestabilito, si connette al portale da dove è possibile seguire una lezione del corso di patente nautica in diretta. Con l’ausilio di telecamere e di lavagne elettroniche, per proiettare materiale diverso, il docente svolge la lezione con le modalità tipiche delle aule tradizionali.
  • Tutoraggio on-line
    Durante la lezione, in momenti prestabiliti, gli allievi possono interagire con l’insegnante, o un gruppo di essi qualora l’aula sia molto vasta, potendo comunque fruire delle domande e delle risposte degli altri allievi presenti alla video lezione.
  • Fruibilità delle lezioni e tutoraggio off line
    Gli allievi impossibilitati ad essere presenti in diretta alla lezione possono scaricare successivamente il podcast della lezione comprensiva dei momenti di tutoraggio svolti durante la stessa. Gli allievi possono, fuori lezione, mandare richieste di chiarimenti che verranno soddisfatti rendendo pubbliche le domande e le risposte.

 

Questo rappresenta brevemente l’intervento di oggi al Convegno.

Vi faremo sapere gli ulteriori sviluppi del progetto.

A presto

 

 

1Comment
  • Mi faccio la barca
    Posted at 18:39h, 17 novembre Rispondi

    Patente Nautica per tutti!!!…

        Cari Amici, vi invito a leggere il seguente articolo perchè mi sembra molto interessante per chi magari pensa che mai potrà essere comandante di un’imbarcazione da diporto!!! Le possibilità ci sono… e sempre più “agevoli…

Post A Comment

Puoi Iscriverti online!!!